Utilizzo dei cookies

Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Per saperne di più e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, accetti di utilizzare i cookies. Per proseguire conferma di aver preso visione di questo avviso cliccando sul tasto qui sotto.

 

Condividi

 

L’ora legale era entrata in vigore lo scorso 29 marzo mentre

domenica 25 ottobre sposteremo le lancette un’ora indietro

per tornare all’ora solare. L’orario UTC non cambierà

 

Domenica 25 ottobre alle ore 03:00 le lancette degli orologi dovranno essere spostate un’ora indietro e potremo dormire un’ora di più.

Condividi
comments

Leggi tutto: Domenica 25 ottobre si torna all’ora solare

Condividi

 

Il 24 settembre 2015 sono iniziate le misurazioni

del Radon presso la Stazione Multidisciplinare

di Pizzoli nei pressi del capoluogo abruzzese

 

Il “RIC Radon Ion Chamber” è un prototipo realizzato per la iAReSP da un gruppo di Ingegneri operativi fra Palermo e Torino. Una camera a ioni per rilevare i decadimenti Alfa del Radon222, gas presente nel sottosuolo che fa parte della catena di decadimento dell’Uranio. 

Condividi
comments

Leggi tutto: R.I.C. Radon Ion Chamber. Pizzoli, avviate le misurazioni

Condividi

 

Vogliamo provare in modo semplice

a comprendere quanto invece sia molto complicato

il comportamento delle onde sismiche

 

 

Lo studio delle onde sismiche è un metodo d’indagine indiretta che ha permesso di ricavare importanti informazioni sulla struttura interna del nostro pianeta.

Condividi
comments

Leggi tutto: Come si comportano le onde sismiche, le discontinuità e la variazione della velocità

Condividi

 

Il Nord-Est italiano è già stato colpito diverse volte da

violenti terremoti. L'ultimo risale al 1976 (M 6.5) ma vanno

ricordati anche quelli del 1936, 1873, 1794, 1511 e 1348

 

Come si evince dalla Carta della Pericolosità Sismica dell'INGV (ordinanza PCM del 28 aprile 2006) il territorio del Nord-Est risulta ad elevata pericolosità sismica e in passato è già stato stravolto da diversi terremoti molto violenti.
In ordine temporale nel 1976 (M 6.5) con epicentro nel gemonese (UD), 1936 (M 6.1) e 1873 (M 6.5) con epicentri nel bellunese poco a Sud di Longarone, 1794 (M 6.0) nel pordenonese nei pressi di Tramonti di Sopra, 1511 (M 7.0) nella zona di Faedis (UD) al confine con la Slovenia e 1348 (M 7.0) con epicentro al confine con l'Austria poco a Nord di Tarvisio (UD). 

Condividi
comments

Leggi tutto: Friuli e Veneto, la pericolosità sismica del territorio e i terremoti dal 2014 in Videografica 3D

Condividi

 

Ogni tanto si sente parlare di allarmi. Tre anni fa al Sud,

da alcune settimane al Nord. Violenti terremoti che

“dovrebbero” arrivare, ma è il caso di chiarire.

 

Allarme Terremoto

 

Dopo il terremoto dell’Emilia di tre anni fa (20 maggio 2012) sul web e su vari giornali hanno cominciato a diffondersi notizie relativamente ad un forte terremoto che da li a due anni avrebbe colpito una zona imprecisata del Sud Italia.

Condividi
comments

Leggi tutto: Terremoto: Allarme al Sud prima, allarme al Nord ora. Proviamo a chiarire

FacebookMySpaceTwitterDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditTechnoratiLinkedinMixxPinterest
Pin It