Utilizzo dei cookies

Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Per saperne di più e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, accetti di utilizzare i cookies. Per proseguire conferma di aver preso visione di questo avviso cliccando sul tasto qui sotto.

 

Condividi

 

Il terremoto odierno di Milano di M 2.3 scatena il web

“Terremoto insolito, l'ultimo 20 anni fa...” 

niente di più falso.

 

Alle ore 12:41 UTC (14:41 italiane) è stata registrata una scossa sismica con epicentro a Milano che ha scosso un po' tutti tranne che i palazzi, se non altro perché avvenuta alla discreta profondità di 50 Km.

Condividi
comments

Leggi tutto...

Condividi

 

Epicentro in mare non lontano dalla costa,

la gente cerca rifugio nei punti più alti in attesa che 

l'allerta tsunami rientri, paura anche in Giappone

 

Un violentissimo terremoto di Mw 8.3 ha colpito il Cile quando erano le 19:54 (00:54 in Italia). L'epicentro è stato registrato in mare al largo di Illapel nella zona centrale del paese, circa 170 Km a Nord di Santiago. 

Condividi
comments

Leggi tutto...

Condividi

 

L'Italia è un paese altamente sismico, dal 2000 ad oggi

sono circa 350 i terremoti importanti registrati in tutte

le regioni italiane, Sardegna compresa

 

Nell'immagine in alto i cerchi mostrano i terremoti dal 2000 ad oggi di magnitudo maggiore del 4.0 e le stelle quelli di magnitudo maggiore di 5.0 (Vedi tabella più sotto)


L'area mediterranea è una zona geologicamente molto complessa e quindi caratterizzata da importante sismicità che periodicamente fa registrare anche violenti terremoti.
Il nostro paese unitamente ai paesi balcanici, la Grecia e la Turchia risentono maggiormente dell’estrema vicinanza del confine tra la Placca Africana e quella Eurasiatica.

Condividi
comments

Leggi tutto...

Condividi

 

Il mese di giugno era iniziato con una bassissima

attività sismica ripresa a fine mese e recuperata

durante il mese di luglio

 

 

di Leonardo Nicolì

Dopo il "rallentamento" sismico registrato nei primi 20 giorni del mese di giugno l'attività in Italia ha avuto una ripresa  riportando il mese di luglio vicino alla media.

Condividi
comments

Leggi tutto...

Condividi

 

I terremoti avvengono con una determinata frequenza

seguendo delle regole non sempre casuali.

Analizziamo i dati da gennaio dello scorso anno

 

Terremoti dal 2014

 

di Leonardo Nicolì

È bene precisare subito che essendo oggi il 12 di giugno, quindi neppure a metà mese, i dati indicati nell’ultima riga della tabella, quelli appunto riferiti al mese in corso, sono riferiti ad una proiezione calcolata in base al numero di accadimenti fino ad oggi registrati.
Per tutti i mesi precedenti i dati sono reali ed estrapolati dal database ISIDe che potrebbero contenere anche alcuni eventi registrati fuori dal territorio nazionale, o in mare, ma che comunque rientrano nelle logiche abituali di pubblicazione.

Condividi
comments

Leggi tutto...

Condividi

 

Erano le ore 04:03 del 20 maggio 2012 quando la

terra emiliana iniziò a tremare.

Da subito capimmo che la scossa era molto forte

 

 

Stavamo ancora lavorando quando sentimmo l’allarme sismografico. Il monitor che controlla il PC diventò tutto giallo per effetto dell’onda sismica e guardando la traccia capimmo anche che questo forte terremoto non era così lontano dalla nostra stazione sismica.

Condividi
comments

Leggi tutto...

Condividi

 

Otto in Italia e due nella vicina Croazia

Nel lungo periodo la media è di uno ogni 3,7 anni 

ma negli ultimi 30 è di 1 ogni 3... maggiore di M 5.5

 

Terremoti dal 1985

 

L'Italia è un paese ad alta sismicità ma non tutti ancora lo sanno e ad ogni terremoto si meravigliano.
Negli ultimi 30 anni sono 10 gli eventi che hanno colpito o circondato la nostra penisola con una magnitudo ben al di sopra della soglia del danno.

Condividi
comments

Leggi tutto...

FacebookMySpaceTwitterDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditTechnoratiLinkedinMixxPinterest
Pin It